Where to buy Viagra in Riverside California Buy Viagra online usa in Kansas City Missouri Buy Viagra sildenafil citrate online in Grand Prairie Texas Where can i buy Viagra no prescription in Fort Wayne Indiana Can i buy Viagra in West Covina California Cheap Viagra in New Haven Connecticut Where did you buy Viagra without prescription in Aurora Illinois Purchase Viagra in New York New York Buy Viagra pills online in Rochester Minnesota Can i buy Viagra in Cedar Rapids Iowa
Stampa questa pagina

EDITORIALE A CURA DEL DOTT. GIOVANNI SPINNATO

Gentili Amiche ed Amici,

la nostra attività è costellata da mille impegni che si susseguono e si affollano nelle nostre giornate lavorative. La crisi economica che investe già da qualche anno il nostro Belpaese si traduce nella nostra quotidianità in un aumento del contenzioso medico-paziente che non solo ci affligge direttamente ma ci carica di un onere amministrativo e burocratico non indifferente. È con vero piacere che pertanto ho accolto l’invito da parte del nostro presidente della Società Siciliana di Chirurgia di partecipare agli incontri del GISS per conto della nostra Società scientifica.

Il GISS, costituitosi all’inizio di quest’anno in Sicilia per iniziativa di alcuni colleghi, è un organismo in atto esclusivamente regionale, trasversale, che vede coinvolte quasi tutte le società scientifiche regionali e nazionali di tutte le specialità mediche e chirurgiche, è rappresentato da un componente di ogni società e, vede coinvolti quasi tutti gli Ordini dei Medici delle Province Siciliane, ed anche le Associazioni per i Diritti del Malato.

Essa si pone il nobile scopo di garantire sia il cittadino-utente che il medico “prestatore di opera” ed ha come interlocutore in prima istanza L’Assessore alla Salute della Regione Siciliana ed i suoi diretti collaboratori.

Dall’inizio dell’anno questo organismo ha effettuato diversi incontri nelle sedi più svariate per trovare soluzioni ai problemi che affliggono la sanità siciliana. Tra questi in primo luogo lo scottante problema assicurativo professionale che ci vede attori e spesso anche vittime in prima persona del contenzioso medico-legale. Come tutti ben sapete siamo prossimi alla scadenza assicurativa del 30 giugno 2014 ed in atto, al di là di belle promesse, nessuna schiarita si intravede all’orizzonte. Molte, o meglio quasi tutte le Aziende Ospedaliere e Sanitarie in atto garantiscono la copertura assicurativa con una polizza per responsabilità civile che ha una franchigia variabile per ogni Azienda; ciò comporta che per la quota che investe la parte scoperta assicurativa, che varia da 150.000 a 500.000 euro a seconda i contratti stipulati, ciascuno di Noi può vedersi quindi recapitare dalla propria Direzione la lettera di “diffida e messa in mora”. Ciò ci costringerebbe quindi in breve a non godere più dell’appendice contrattuale per “colpa grave” quindi saremmo costretti a dover ricorrere a stipule di polizze, per rimessa diretta per rischio civile e colpa grave con compagnie assicurative con un notevole ed insostenibile incremento dei costi di gestione.

Altro problema scottante che è stato affrontato è stata la rete ospedaliera, dove nei pochi incontri avuti con l’Assessore e i suoi funzionari, è emerso che ben 100 UOC nel prossimo triennio dovranno chiudere. È lapalissiano che il ridimensionamento a meno di 10 unità di posti letto di molte UOC può rappresentare l’anticamera alla chiusura della UOC. È anche chiaro che alla rete ospedaliera già proposta dalle nostre Direzioni Strategiche e condivisa dall’Assessorato si aspetta il parere definitivo e vincolante della Commissione Sanità. L’atto conseguenziale è ovviamente in un prossimo futuro: la dotazione organica dei nostri reparti. È palese quindi che la nostra Società Scientifica, insieme alle altre, si è resa promotrice di garantire in primo luogo il funzionamento dei nostri reparti nell’interesse dell’utente ma anche per noi stessi, poiché solo dalle garanzie reciproche si può avere una Sanità più sicura.

Giovanni Spinnato

How To Get Viagra Prescription in Abilene Texas

Questo sito utilizza i cookie per le finalità indicate nella cookie policy. Proseguendo, ne acconsenti l'utilizzo.