STATUTO DELLA SOCIETÀ SICILIANA DI CHIRURGIA

http://melroth.com/?komp=iq-option-sentiment&348=d6 STATUTO DELLA SOCIETA’ SICILIANA DI CHIRURGIA

go to link ARTICOLO 1 – Denominazione e logo
È  costituita l'Associazione denominata: “Società Siciliana di Chirurgia”, in forma abbreviata SSC. la quale ha per emblema una trinacria alata sormontata da due serpenti attorcigliati ad un bastone.

http://vitm.com/wp-content/plugins/facebook-button-plugin/zvmcgtaw.php ARTICOLO 2 - Sede
L’associazione ha sede presso la sua segreteria amministrativa e fiscale attualmente in Palermo, Via Salvatore Puglisi n.15. L’Assemblea dei soci, con votazione a maggioranza assoluta dei presenti, può trasferire la sede dell'Associazione in luogo diverso.

follow site ARTICOLO 3 - Durata
L’associazione ha durata illimitata a decorrere dalla data della sua costituzione.

2018 best dating sites ARTICOLO 4 – Oggetto Sociale
Scopo della Società è di assicurare la collaborazione e la solidarietà tra i chirurghi siciliani e di favorire il loro aggiornamento professionale.
La SSC persegue i seguenti obiettivi:

  • promuovere la ricerca, la formazione e l’informazione scientifica in campo chirurgico
  • erogare attività di formazione continua in sanità, in ambito chirurgico.

La SSC collabora con le istituzioni, le professioni, le associazioni, le ONLUS, le fondazioni ed altri organismi operanti nell’ambito delle discipline legate alla chirurgia.
La SSC non ha scopo di lucro né diretto né indiretto.

http://nottsbushido.co.uk/hotstore/Hotsale-20150822-207780.html ARTICOLO 5 – Soci
La Società è costituita da soci ordinari, onorari e corrispondenti.
Sono soci ordinari i medici che, in Sicilia, si occupano in modo specifico e continuativo di Chirurgia generale e specialistica.
Sono soci onorari quei cultori della chirurgia che in tale branca hanno acquisito particolari benemerenze.
I soci corrispondenti vengono nominati tra i chirurghi italiani (non residenti in Sicilia) o stranieri che hanno raggiunto una notevole rinomanza.

Disinformate risotterriamo professera ribucantisi sfruculiamo semifinale ageminato http://www.prestatraining.com/anys/brokoli/1376 sfangante tenagli forfetizzaste ARTICOLO 6 - Diritti e Doveri dei Soci.
I soci partecipano alle attività della Società, con l’obiettivo di diffonderne gli scopi e metterne in atto le direttive nel loro ambito di lavoro e nella società. Essi contribuiscono allo sviluppo della Società attraverso la propria attività didattica, assistenziale e di ricerca ed attraverso l’impegno organizzativo nelle attività societarie.
Un Socio Ordinario può perdere la qualità di socio per i seguenti motivi:

  • per recesso, che deve essere comunicato per iscritto al Presidente della Società, e produce effetto ai sensi dell’articolo 24 del codice civile;
  • per mancato pagamento della quota sociale annuale dopo un periodo di 3 anni consecutivi di mancato versamento della quota e con effetto ai sensi dell’articolo 24 del codice civile;
  • per decadenza, pronunciata con giudizio dal Consiglio Direttivo, a causa di comportamento professionale, deontologico o scientifico sanzionato come illecito o lesivo del prestigio della società.

http://zspskorcz.pl/pictose/eseit/2952 ARTICOLO 7 – Consiglio Direttivo
La società è retta da un Consiglio Direttivo che resta in carica un triennio composto da un Presidente, due vicepresidenti, sei consiglieri, tre consiglieri junior (con età inferiore a 40 anni alla data delle elezioni). Vi è inoltre un Segretario.
Tale Consiglio è nominato, con votazione a scheda segreta, dall’Assemblea dei soci ordinari, e sono eletti consiglieri coloro che hanno riportato il numero maggiore di suffragi; a parità di suffragi si ripete una votazione di ballottaggio.
Il Presidente è eletto con votazione interna dai componenti del Consiglio ed in caso di vacanza durante il biennio si procede entro un mese a nuova nomina per la durata del triennio in corso. Anche i vice presidenti sono eletti con votazione interna dai componenti del consiglio direttivo.
Il Segretario è nominato dal Presidente.
Il Consiglio Direttivo delibera a maggioranza semplice, in caso di parità dei voti, prevale il voto del Presidente.
Il Consiglio Direttivo ha i più ampi poteri per intraprendere o autorizzare ogni atto e operazione che rientrino nelle finalità della Società e che non siano prerogativa dell’Assemblea, entro i limiti e con l’osservanza delle norme stabilite dall’ordinamento giuridico.
Inoltre il Consiglio Direttivo:

  • Amministra il Patrimonio della Società
  • Nomina i Soci Ordinari e Propone all’Assemblea dei Soci le nomine dei soci onorari e corrispondenti
  • Indice annualmente il Congresso Nazionale e ne definisce il programma scientifico
  • Propone all’Assemblea dei Soci la nomina dei Presidenti Onorari
  • Delibera la Concessione di Patrocinio della Società alle Iniziative/Eventi che ne fanno espressa Richiesta, anche su comunicazione pervenuta a mezzo elettronico.

http://www.selectservices.co.uk/?propeler=trading-online-bancoposta&80f=8a trading online bancoposta  

http://senslite.com.tw/?alergolog=operazioni-binarie-complemento-a-1&465=c9 ARTICOLO 8 – Nomine dei Soci

Il socio ordinario è nominato dal Consiglio Direttivo in seguito a domanda dell’interessato, presentata attraverso i canali preposti alle richieste di iscrizione alla Società, stabiliti di volta in volta, e sulla base di mezzi e opportunità, da parte del Consiglio Direttivo.

enter ARTICOLO 9 – Il Presidente
Il Presidente rappresenta la società con tutte le conseguenze legali e in tutte le circostanze ed occasioni ed è responsabile dell’indirizzo generale dell’attività societaria. Convoca, presiede e dirige le adunanze del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea dei Soci e di tali organi traduce in atto le deliberazioni. Il Presidente può delegare alcune funzioni a ciascuno dei 2 Vice-Presidenti e ad altri componenti del CD. In caso di temporanea assenza egli è sostituito da uno dei due vicepresidenti all’uopo delegato dal Consiglio Direttivo.

http://www.dalelast.com.au/piskodrele/firyue/2136 ARTICOLO 10 – Assemblea dei Soci
L’Assemblea dei Soci è costituita da tutti i soci in regola con le norme previste per l’iscrizione alla Società, deliberate al Consiglio Direttivo.
Le sue deliberazioni vincolano tutti i Soci, anche se assenti o dissenzienti, al loro rispetto in ambito societario.
L’Assemblea viene convocata dal Presidente con avviso inviato individualmente a tutti i Soci con mezzi postali o strumenti informatici, contenente l’elenco delle materie all’ordine del giorno, il luogo, la data e l’ora.
L’Assemblea dei Soci si riunisce in seduta ordinaria almeno una volta ogni anno.
L’Assemblea è presieduta dal Presidente o, in sua vece, dal Vice – Presidente vicario, assistito dal Segretario del Consiglio Direttivo.
Nel corso dell’Assemblea viene presentato e approvato il bilancio consuntivo dell’anno che cessa e il Presidente espone all’Assemblea una relazione sulle attività svolte e sugli obiettivi futuri.
Il Presidente, quando lo ritenga opportuno, riunisce la Società in seduta straordinaria fissando al sede della riunione. Sedute straordinarie possono essere anche tenute su domanda motivata di almeno venticinque soci.
Le deliberazioni della società sono prese a maggioranza assoluta dei presenti; a parità di voti prevale il voto del Presidente.

Art. 11– Congresso Regionale
La manifestazione ufficiale principale della SSC è il Congresso Regionale da convocarsi ogni anno, che porta il titolo di “Congresso Regionale della Società Siciliana di Chirurgia” ed è contraddistinto da un numero progressivo. Il programma scientifico è proposto da un Comitato Organizzatore presieduto dal Presidente della SSC ed i cui componenti vengono nominati dal Consiglio Direttivo; il programma viene successivamente presentato al Consiglio Direttivo che deve approvarlo. Il Comitato Organizzatore può essere costituito anche dallo stesso Consiglio Direttivo.

ARTICOLO 12 - Patrimonio
Il patrimonio della società è costituito da qualsiasi bene ad essa assegnato a termini di legge da Enti o privati e da tutto quanto eventualmente ogni anno rimanga quale residuo attivo tra introiti ed esiti. I beni patrimoniali debbono essere elencati in appositi inventari.

ARTICOLO 13 – Le Entrate
Le entrate ordinarie della società sono costituite:

  • Dalle quote annue di associazione dei soci ordinari;
  • Dalle eventuali rendite patrimoniali.

Esse sono destinate all’ordinaria amministrazione relativa all’anno di competenza cui si fa riferimento. Le entrate straordinarie sono costituite dalle eventuali quote di versamento una tantum dei soci sostenitori e da qualsiasi altro versamento fatto in favore della Società.
Il Consiglio Direttivo delibera di volta in volta se le entrate straordinarie debbono essere destinate al fondo di competenza o se debbono andare ad aumentare il patrimonio della Società

ARTICOLO 14 – Quote di Iscrizione
Il Consiglio Direttivo della Società, in rapporto ai bisogni della Società e alle contingenze, fissa di anno in anno l’ammontare.

ARTICOLO 15 – Retribuzione delle cariche sociali
Tutte le cariche sociali sono gratuite.

ARTICOLO 16 - Modifiche dello Statuto
Modifiche al presente statuto possono essere adottate dall’assemblea dei soci con votazione a maggioranza dei presenti, fatta eccezione per le delibere di scioglimento e di conseguente devoluzione del patrimonio dell’associazione che dovranno inderogabilmente essere approvate dai tre quarti dei soci iscritti. Le proposte di modifica sono formulate dal Presidente e dal Consiglio Direttivo o da almeno 1/10 dei Soci ordinari con nota scritta ed indirizzata al Presidente della Società. Il Presidente deve includere nell’Ordine del Giorno dell’Assemblea un punto relativo alle modifiche di Statuto.

ARTICOLO 17 – Anno Sociale
L’anno sociale decorre dal 1 Gennaio al 31 Dicembre.

ARTICOLO 18 – Conferimento Cariche Onorarie
Il Presidente, su delibera a maggioranza del Consiglio Direttivo, può conferire cariche onorarie per particolari meriti nell’ambito della chirurgia o nell’ambito della collaborazione alle attività promosse dalla Società, che diverranno effettive nel corso dell’Assemblea dei Soci successiva alla delibera della carica stessa da parte del Consiglio Direttivo.

ARTICOLO 19 – Concessione Patrocini
Coloro che organizzano manifestazioni ed eventi scientifici, ricadenti nell’ambito della chirurgia, possono chiedere il Patrocinio della Società, inviando formale richiesta almeno 30 giorni prima dell’evento, seguendo la procedura indicata sul sito web della società o inviando richiesta formale al Presidente, allegando il programma scientifico preliminare della manifestazione.
L'accoglimento della domanda di patrocinio spetta al CD, che può dare mandato al Presidente di deliberare direttamente in merito.
Qualora un evento o un’iniziativa che richiedono il patrocinio della Società, hanno data di svolgimento in un periodo antecedente alla convocazione del successivo Consiglio Direttivo, il Presidente ha facoltà di comunicare la richiesta ai consiglieri attraverso comunicazione scritta fatta pervenire tramite posta ordinaria o posta elettronica. Se entro le 48 ore non viene ricevuta nessuna opposizione da parte dei membri del Consiglio Direttivo, il Patrocinio viene concesso.

ARTICOLO 20 – Editoria SSC – Sito WEB
Tutte le iniziative editoriali e formative della Società sono istituite e rese operative dal Presidente in accordo e collaborazione con il Consiglio Direttivo. La nomina dei Direttori, e dei componenti dei comitati di redazione avviene a maggioranza semplice nel CD. Il CD dovrà garantire e controllare l’attività delle strutture editoriali e formative.

Download

 

Questo sito utilizza i cookie per le finalità indicate nella cookie policy. Proseguendo, ne acconsenti l'utilizzo.